Hard skills: le competenze tecniche per il mondo del lavoro

Che cosa sono le hard skills?

Hard skills: le competenze tecniche per il mondo del lavoro

Quando si è intenzionati ad effettuare una candidatura per il posto di lavoro che si desidera, è buona norma redigere e compilare il proprio curriculum vitae: questo strumento è, infatti, utile e necessario a chi intende presentarsi nel modo più corretto ed esaustivo possibile. Inserire i propri dati personali è assolutamente necessario, ma includere anche le proprie hard skills è pressoché un obbligo. Vediamo, dunque, cosa e quali sono le hard skill e, soprattutto, quali sono quelle più adatte e richieste attualmente dalle aziende.

Cosa sono le hard skills?

Quando utilizziamo il termine inglese hard skills in ambito lavorativo, ci riferiamo alle cosiddette competenze tecniche: si tratta del risultato del proprio processo di apprendimento e di formazione professionale. Le hard skills, infatti, si acquisiscono dal momento in cui ci si appresta a seguire percorsi di formazione specifici e mirati, grazie ad un percorso scolastico effettuato, magari, in una scuola professionale oppure, grazie alle esperienze lavorative pregresse.

Se pensiamo al percorso scolastico, le hard skill acquisite potranno essere, ad esempio, la conoscenza di una o più lingue straniere o anche la padronanza di strumenti e pacchetti informatici o software specifici. Per quanto riguarda i corsi di formazione, essi sono volti al perfezionamento e all’acquisizione di conoscenze ben distinte: le hard skills ottenute mediante la frequenza a tali corsi saranno certamente peculiari e caratteristiche.

Se, invece, per anni si è stati occupati in un determinato settore, la conoscenza, ad esempio, dell’utilizzo di determinati macchinari o di software particolari, oppure di tecniche specifiche, rappresentano le hard skills tipiche di un professionista specializzato in quel settore. Infatti, sono proprio queste competenze a differenziare le varie figure lavorative, permettendo ai selezionatori di riconoscere al meglio la figura professionale che si sta valutando e se essa sia, o meno, idonea alla posizione lavorativa disponibile.

Hard skills e soft skills: quali sono le differenze?

Associare i termini hard skills e soft skills è inevitabile: essi designano entrambe delle competenze ma si riferiscono a due tipologie ben distinte. Le soft skills, infatti, definiscono le cosiddette competenze trasversali, ossia le caratteristiche personali di un individuo che lo differenziano dagli altri e lo rendono più o meno idoneo ad un’eventuale candidatura lavorativa. Esse, a differenza delle hard skills, non sono qualificabili né certificabili. Infatti, alcune delle caratteristiche principali delle hard skills risiedono proprio nella possibilità di essere autenticate e certificabili. Ad esempio, nel caso della padronanza di una lingua straniera, è possibile inserire tale competenza nelle hard skills personali, inserendo nel proprio curriculum vitae il certificato conseguito a seguito del corso di apprendimento della lingua oppure basandosi sul proprio livello linguistico: è possibile, infatti, classificare la propria conoscenza di una lingua riferendosi al quadro comune europeo per la conoscenza delle lingue.

Le hard skill da inserire nel proprio curriculum vitae

Inserire le hard skill nel proprio curriculum è fondamentale: esse saranno in grado di rendervi interessanti dal punto di vista lavorativo perché comunicheranno ai selezionatori se si possiedono o meno le capacità e le competenze tecniche necessarie per svolgere le attività lavorative di un determinato settore.

Tra le hard skills migliori da inserire nel proprio curriculum vitae figurano certamente:

  • il livello degli studi con i relativi titoli acquisiti;
  • l’esperienza professionale;
  • le competenze digitali acquisite;
  • le conoscenze linguistiche.

Inserire queste competenze tecniche e è fondamentale per poter stilare nel modo più corretto ed esaustivo il proprio curriculum. Però, bisogna anche ricordare che le hard skills riguardano delle competenze personali estremamente variabili: esse dipendono, infatti, dal percorso formativo/lavorativo personale e per questo sono estremamente soggettive. Le hard skills dipendono, infatti, dalla posizione lavorativa per cui si intende candidarsi e alla quale si ambisce. Vediamo, però, quali sono, attualmente, le hard skills più richieste dalle aziende.

Le cinque hard skills più richieste nel mondo del lavoro 

Attualmente, il mercato del lavoro è sempre più competitivo e, per questo, vengono richieste figure professionali particolarmente adatte e specializzate in un determinato settore. Compiere dei percorsi formativi e personali volti all’approfondimento e alla conoscenza di un settore lavorativo specifico è certamente molto utile.

Quali sono, quindi le hard skills più richieste dalle aziende e quali è preferibile possedere? Vediamone alcune:

  • Conoscenze in ambito economico e finanziario: questa tipologia di hard skills permette, infatti, di ottenere posizioni lavorative specifiche e fondamentali in questo ambito;
  • Gestione aziendale: nel caso in cui intendiate candidarvi per posizioni di leadership, possedere questa tipologia di hard skill è senza dubbio considerevole;
  • Capacità di marketing: sia online che tradizionale: le competenze tecniche comunicative e strategiche sono fondamentali per lavorare in questo settore;
  • Conoscenze informatiche: conoscere un linguaggio di programmazione specifico costituisce certamente un fattore di specializzazione per ambire a posizioni lavorative di questo tipo;
  • Saper utilizzare macchinari o strumenti tecnici specifici: la conoscenza nell’utilizzo di macchinari o tecniche proprie di un determinato settore costituiscono le hard skills da possedere per fare la differenza in molteplici settori lavorativi.

Le hard skills rappresentano, ad oggi, le competenze tecniche da possedere e da inserire nel proprio curriculum: esse riguardano, infatti, le scelte formative e professionali di ognuno di noi. Grazie alla padronanza di tali competenze, è possibile delineare una figura professionale specifica e certamente adatta ad un determinato settore professionale: non vi resta, dunque, che aggiornare il vostro curriculum, facendo particolare attenzione a descrivere quali siano le hard skills che più vi rappresentano.