Trofeo Italiano Amatori 2019, buona la prima al Misano World Circuit

Trofeo Italiano Amatori 2019, buona la prima al Misano World Circuit

Il primo weekend di gara 2019 si è svolto nel migliore dei modi, il team è approdato al Simoncelli World Circuit di Misano Adriatico mercoledì 3 aprile e ha allestito la struttura hospitality in prima linea nel paddock del circuito.

Deaform al Misano World Circuit “Marco Simoncelli, 1° round

Nella prima giornata di test, i piloti del Team, con le loro Yamaha R6 hanno ripreso confidenza con il tracciato romagnolo, studiando le giuste traiettorie e cercando di capire le condizioni della pista.

Trofeo Italiano Amatori, classe 600 Avanzata

trofeo italiano amatori 2019 misano

Rispettivamente la prima guida, Gian Filippo Pinzari, impegnato nel Trofeo Italiano Amatori, classe 600 Avanzata, ha girato per due sessioni di libere il giovedì e due sessioni il venerdì, stampando un miglior tempo di 1:47:204, il pilota romano, dopo aver studiato insieme ai tecnici l’assetto, le geometrie e i rapporti della sua R6 “Nomachine” è sceso in pista direttamente con gomme nuove, alla ricerca del giusto ritmo e come da suo stile ha guidato per due “long run” ovvero dal primo all’ultimo minuto del turno, condizione che lo esalta particolarmente e gli permette di esprimersi al meglio. Il risultato è stato buono, considerato il lungo periodo di stop e la mancanza di test invernali. Nonostante ciò ha deciso di non disputare la gara, per motivi personali e si è fermato ai due giorni di libere, lo rivedremo alla prossima data del Mugello.

Trofeo Italiano Amatori, classe 600 Base

Daniele Camicia, con la sua Yamaha R6 schierata nella griglia del Trofeo Italiano Amatori categoria 600 Base è stato protagonista di un ottimo weekend di gara, dove sin dalle qualifiche ha fatto registrare il suo best lap, in 1:50:200 (prestazione addirittura migliorata di qualche decimo in gara). Daniele è scattato dalla 24° casella in griglia di partenza, purtroppo ha perso sette posizioni nelle prime fasi, ha dovuto quindi risalire molte posizioni e ha gestito un ottima gara in rimonta, chiudendo comunque in 22° posizione assoluta. Grande soddisfazione per la squadra vedere ripetere il suo best lap in gara, risultato mai ottenuto in precedenza, segno positivo della giusta linea intrapresa.

camicia trofeo italiano

Antonio Cerra, anche lui con la R6 Yamaha, ha avuto un week end un po’ più travagliato, causa qualche problemino fisico al ginocchio e al piede sinistro, usato per i cambi marcia e quindi quello maggiormente stressato. Antonio ha dovuto quindi, con l’aiuto dei tecnici del Team, cercare di ottimizzare la posizione di guida, montando pedane e semimanubri dedicati. La sfortuna ha voluto inoltre, che anche il sistema di acquisizione dati della sua moto non funzionasse a perfezione, condizione non ottimale e di ulteriore stress psicologico. Il telemetrista, purtroppo ha così potuto analizzare solo parte delle sessioni. In gara Antonio è scattato dalla 34° casella e, nonostante tutto, ha disputato una buona gara, soprattutto nelle prime tornate, dove sembrava che avesse il gas giusto per andare a prendere il suo compagno di squadra Camicia. Il dolore fisico purtroppo lo ha fatto desistere da metà gara in poi, chiudendo sotto la bandiera a scacchi in 30° posizione.

Il Team ringrazia tutti i supporters che sono intervenuti direttamente in autodromo a vivere gli attimi emozionanti del week end di gara. Ci vediamo al Circuito del Mugello, la prossima gara è fissata per il 5 maggio 2019!