Quattro consigli per diventare imprenditore di successo

diventare imprenditore

Quattro consigli per diventare imprenditore di successo

Spesso, parlando con qualche giovane NEET, o anche con qualche lavoratore, percepiamo l’esigenza o la volontà di diventare imprenditore. Del resto, come vedremo, le opportunità sono numerose. Prima di vedere questo aspetto, però, vediamo come diventare un imprenditore.

Per diventare imprenditori occorre essere tenaci

imprenditore jeff bezos

Per diventare imprenditori, in un mondo concorrenziale come quello di oggi, occorrono molte qualità. La prima di queste, sicuramente, riguarda il non scoraggiarsi di fronte a chi vi dice che servono molte qualità per fare l’imprenditore. La tenacia, infatti, è il primo requisito indispensabile per rincorrere la propria idea. La strada per diventare imprenditori di successo è lunga e costellata di porte chiuse. Se alla prima – ma anche alle ventesima – ti scoraggerai, allora probabilmente non sei pronto per questo mondo. Per acquisire questa tenacia, occorre confidare nella propria idea. Non ci credete? Provate a cercare online una fotografia di Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, risalente al 1999. Lo troverete in un anonimo e triste ufficio: oggi è uno degli uomini più ricchi al mondo.

Un buon imprenditore crede nelle proprie idee

imprenditore elon musk

Un buon imprenditore, infatti, deve avere fiducia nelle proprie intuizioni e perseguirle, anche a rischio di sacrificare tutto. La differenza fra un bravo imprenditore e uno mediocre è tutta qui: il primo, non solo intravede le potenzialità dell’idea, ma si fida ciecamente di essa e la porta avanti anche quando sembra essere l’unico a crederci veramente. Lo sa bene Elon Musk, fondatore di PayPal e attualmente CEO di Tesla. Spesso, quando ha iniziato a coltivare alcune delle idee che avrebbero cambiato il mondo, nessuno credeva nella loro bontà. Eppure, nell’ambito di un’altra intuizione imprenditoriale, SpaceX, ha spedito in orbita una delle sue macchine elettriche.

Come si diventa imprenditori? Sapendo aspettare

imprenditore steve jobs

Quanto a lungo occorre resistere per diventare imprenditori di successo? Difficile a dirsi, perché i fattori in gioco sono molteplici. Molto, chiaramente, dipende dalla bontà delle proprie idee. Altrettanto, invece, dipende dal periodo storico in cui quelle idee vengono proposte. Nel 1993 la Apple, l’azienda fondata da Steve Jobs, propose sul mercato quello che sarebbe diventato il primo palmare della storia: il Newton. L’idea era buona, ma i tempi prematuri. Alla fine, anche a causa dei suoi difetti, il primo tablet della storia si rivelò un fallimento. Eppure Jobs non abbandonò l’idea. Nel 2010, nonostante il precedente insuccesso, presentò un nuovo tablet: l’iPad. Soltanto un anno dopo Apple annunciò di aver venduto 25 milioni di dispositivi. Alla domanda come si diventa imprenditori non si può che rispondere: con il tempo, sapendo aspettare.

L’imprenditore di successo si circonda di validi collaboratori

imprenditore bill gates

Diventare imprenditore di successo sembra uno sport singolo. È solo un’illusione: per vincere le insidie del mercato è necessario circondarsi di validi collaboratori. Cosa ne sarebbe stato dello stesso Jobs senza il geniale Steve Wozniak? E di Bill Gates, fondatore di Microsoft, senza il prezioso Paul Allen? Probabilmente sarebbero comunque stati imprenditori di successo, anche grazie alla loro capacità di scegliersi collaboratori di successo. Un imprenditore capace, infatti, deve saper scegliere e, allo stesso tempo sapersi far scegliere, dai migliori collaboratori. Solo ottimi leader riusciranno a circondarsi di persone su cui fare affidamento, anche nei momenti più difficili.

Arrivato a questo punto, sei pronto a diventare un imprenditore o una imprenditrice di successo? Allora scopri tutte le opportunità che possiamo offrirti, per esempio con i Fondi SELFIEmployment. ricorda, un buon imprenditore è anche in grado di cogliere con tempismo le occasioni.